BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 6 aprile 2018

QUADRELLE 2018. Isola “Il nostro è un percorso elettorale chiaro, trasparente e democratico”

  
  

Il gruppo civico “Noi Quadrelle” – Bene Comune - con Candidato Sindaco l’Avv. Antonio Capriglione sta costruendo un percorso elettorale chiaro, trasparente e democratico in cui la partecipazione alla vita amministrativa è il fulcro della sua prospettiva sociale“.

Esordisce così Salvatore Isola, raggiunto dalla redazione di Mandamento Notizie, per far conoscere ai cittadini di Quadrelle la posizione del gruppo “Noi Quadrelle – Bene Comune” in vista delle prossime elezioni comunali.

Abbiamo condiviso sin dall’inizio un percorso fondato sui valori comunitari e sociali in grado di migliorare l’identità del nostro territorio, da noi mai esisteranno disvalori quali il verticismo, il razzismo, le autoinvestiture alla vita pubblica: il nostro orizzonte è la risoluzione democratica condivisa dal paese, i nostri candidati/e sono i portavoci di un messaggio collettivo al cui centro è la dignità della persona e del paese, finalizzato al bene comune in un’ottica intercomunale“.

Il nostro gruppo non è assolutamente autoreferenziale o autartico ma dotato di senso di responsabilità e di consapevolezza per un futuro migliore e costruttivo. Il nostro è un processo “rivoluzionario” gentile, proteso ad un “Rinascimento civico” e riformista. Infatti la nostra proposta programmatica ha le sue linee direttrici nella centralità della creazione del lavoro utilizzando tutte le nostre risorse economiche, produttive e naturalistiche. Un altro punto importante è dato dalla difesa dell’ambiente e delle risorse idriche locali in dinamiche consorziali da definirsi. Anche la democrazia partecipativa va curata, apriremo una fase nuova nello svolgimento dei consigli Comunali che vedranno la partecipazione attiva dei cittadini con interventi diretti con i cittadini, in modo da stabilire un rapporto simbiotico con la popolazione interattiva. Svilupperemo interventi per i diversamente abili e per terza età. Nuova linfa sarà data al valore del lavoro cooperativo e produttivo mirato a una diversa concezione delle attività: siamo in presenza di una vera discontinuità culturale e civica“.

Il nostro patrimonio strutturale sarà recuperato per fini scio-culturali. Chiederemo a tutti i professionisti del paese di prestare la loro competenza e abilità a favore del paese e dei ceti più bisognosi e necessitanti di servizi gratuiti. Questa è la vera Rivoluzione che altri non sognano e non pensano.

  
  

  
  
>