BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 8 aprile 2018

CAROTENUTO-ABELLINUM 2-1. Dopo due mesi i mugnanesi tornano a vincere

  
  

CAROTENUTO-ABELLINUM 2-1
CAROTENUTO: Marino, Perrella(21’st Volpe), Sgambati, Cioffi, Cuomo, Avolio, Aprea, Pascarella, Iervolino(40’st Buono), Castiello, Piazzolla.
A disposizione: Corbisiero, Nunziata, Volpe, Di Domenico.
All. Gaito

ABELLINUM: Marino(14’st Settembre) Tozza, Manzo, Cipolletta, Dello Russo(45’st Della Rocca), Di Falco(40’st Spica), Sorrentino, Vecchione, Scippa, Modesto(7′ st Mirra), Gambino(14’st Coppetta).
A disposizione: De Micco, Nunziata.

All. : Della Rocca

Ammonizioni: Avolio(C), Vecchione(A), Piazzolla(C)

Espulsioni: 46’pt Manzo(A)

Reti: 10’st Iervolino(C), 18’st Mirra(A) rig., 27’st Pascarella(C)

Note: Gara disputata a porte chiuse allo stadio “Sanseverino” di Mugnano del Cardinale.

di Leo M. Pecorelli

Il Carotenuto ritorna a sorridere. Al “Sanseverino” di Mugnano del Cardinale, i rossoneri trionfano per due a uno contro l’Abellinum. Tre punti pesanti, conquistati contro una diretta concorrente per la salvezza. Carotenuto che, per ora, resta al terzultimo posto, complice la vittoria del Ponte contro il Baiano. Il primo tempo tra le due compagini risulta piuttosto scialbo, con poche occasioni e con le squadre bloccate sullo zero a zero. All’ultimo minuto della prima frazione di gioco, però, Castiello viene fermato irregolarmente da Manzo in area di rigore. L’arbitro espelle il difensore irpino, per fallo da ultimo uomo, ma assegna soltanto calcio di punizione ai padroni di casa, negando un penalty solare. Si va negli spogliatoi tra proteste e nervosismo. Nella ripresa, il Carotenuto parte bene. Dopo dieci minuti, una gran giocata di Aprea libera Iervolino che, a tu per tu con il portiere, non fallisce. Carotenuto in vantaggio. Arriva immediata, però, la reazione degli ospiti. Soltanto otto minuti dopo la rete di Iervolino, il neo entrato Mirra viene atterrato in area di rigore da Avolio. L’arbitro indica il dischetto e ammonisce il difensore rossonero. Lo stesso Mirra calcia dagli undici metri e non fallisce. Ristabilito il punteggio al “Sanseverino”. Uno a uno. Gli uomini di Gaito non demordono e ritornano ad attaccare. Al 27esimo, viene assegnata una punizione invitante in favore dei locali. Sulla palla ci va Pascarella che, grazie ad una deviazione, riesce a beffare il portiere avversario. Carotenuto due, Abellinum uno. Il resto della gara vedrà i rossoneri gestire il vantaggio e fallire diverse occasioni in contropiede che avrebbero potuto chiudere definitivamente la gara. Ma, alla fine, arrivano tre punti pesantissimi. Una vittoria che mancava da troppo tempo.

  
  

  
  
>